Carpineto tra i Top100 di OperaWine 2020

È successo ancora una volta. E ancora una volta ci riempiamo di orgoglio. L’ennesimo invito a OperaWine significa ricevere un’ulteriore conferma del nostro prestigio internazionale, conquistato con passione e lavoro dal 1967, quando il sogno di Giovanni Carlo Sacchet e Antonio Mario Zaccheo era appena all’inizio.

Significa essere tra i cento migliori produttori italiani, quelli capaci di dar vita a vini di elevatissima qualità, frutto di tecnica, competenza e gusto.

Un po’ di chiarezza per chi non è del settore: OperaWine è la première esclusiva di Vinitaly, dove ogni anno vengono presentati i “100 Great Producers” italiani e i loro migliori vini selezionati da Wine Spectator, testata del settore di indiscussa autorevolezza.

A rappresentarci il 18 aprile nell’edizione 2020, all’interno della suggestiva location di Palazzo della Gran Guardia a Verona, è il nostro Vino Nobile di Montepulciano Riserva DOCG 2010, già nella TOP 100 mondiale Wine Spectator del 2015, che lo raccontava così:

“Un vino fine, elegante ed armonioso dai seducenti aromi di ciliegio dolce, ribes, cuoio, spezie e sottobosco, con un accenno di quercia sul finale che suggerisce che ha ancora il tempo di evolvere”.

Dopo 5 anni, potremo apprezzare l’evoluzione di questo vino, massima espressione di uve autoctone, che fin da subito si è mostrato pronto ed espressivo distinguendosi per eleganza e freschezza, ma capace di mostrare anche grande longevità, così da raggiungere negli anni la massima espressione qualitativa.

D’altronde il Vino Nobile di Montepulciano, che produciamo esclusivamente in versione Riserva dal 1984, è uno dei nostri prodotti di punta, e non è un caso che sia stato protagonista della TOP 100 Wine Spectator per diversi anni, come nel già citato 2015, nel 2016 con l’annata 2011 e nel 2018, quando il Nobile di Montepulciano Riserva Carpineto 2013, grazie ai ben 95 punti assegnati, ha raggiunto l’undicesima posizione dell’ambita classifica mondiale.