OperaWine 2019: Carpineto e il Vino Nobile di Montepulciano Riserva

La rivista statunitense Wine Spectator ha selezionato il Vino Nobile di Montepulciano Riserva tra i migliori cento vini dell’anno, consacrando così Carpineto tra i grandi protagonisti di OperaWine 2019. L’evento internazionale che offre ogni anno agli esperti mondiali del vino la possibilità di scoprire, degustare e decantare l’eccellenza del vino italiano.

Tra articoli, schede prodotto e approfondimenti, Wine Spectator è un magazine che vanta un’audience di oltre tre milioni di lettori. Un’autorità mondiale del settore enologico che promuove la diversità e alta qualità del vino italiano. In una nazione dove ci sono oltre ventimila produttori, essere stati scelti da Wine Spectator tra i primi cento è stato un grandissimo onore.

Organizzata da Veronafiere, Vinitaly e Wine Spectator, l’edizione 2019 di OperaWine ha accolto il 6 aprile nel Palazzo della Gran Guardia di Verona, giornalisti, sommelier e professionisti del settore enologico. Un evento internazionale che, tra tradizione, cultura e innovazione, ha reso i vini presentati gli ambasciatori del vino made in Italy e promosso l’esportazione del vino italiano nel mercato estero. È la degustazione di vini italiani più importante al mondo. Abbiamo incontrato buyers, media e il pubblico più qualificato. È stata l’occasione per incontrare le persone più importanti del mondo del vino italiano e assaggiarne le eccellenze.

Il Vino Nobile di Montepulciano Riserva Carpineto tra i protagonisti di OperaWine 2019

Tra i cento vini selezionati si è distinto il Vino Nobile di Montepulciano Riserva. Il vino dal colore rosso rubino, dal profumo elegante e dal sapore nobile selezionato per la terza volta in quattro anni da Wine Spectator nella sua prestigiosa top 100. Siamo l’unica azienda a produrlo solo in versione Riserva, cosa che ci rende unici e focalizzati su un prodotto esclusivo e speciale. È l’unico vino nella denominazione a essere stato nella top 100 per tre degli ultimi quattro anni con le annate 2010, 2011 e 2013. Un risultato straordinario che, ancora una volta, ha confermato Carpineto tra i protagonisti di OperaWine.