La tavola di Pasqua: i nostri abbinamenti

A Pasqua la Natura rinasce dal suo torpore invernale. Un assunto che, in questo periodo storico, assume in contorni dell’augurio e della fiducia verso il futuro, con i sensi che si risvegliano pronti a riprendere in mano ciò che c’è di più bello nella vita. Come il pranzo della domenica Pasquale, dal forte ruolo propiziatorio e simbolico.

Cosa sono le uova, di fatto, se non simbolo di rinascita? E partiamo proprio da loro per suggerirvi qualche gustoso abbinamento sulla tavola delle feste. Un antipasto che potete accompagnare con un bianco morbido, secco, bilanciato e di bella acidità, come il nostro Dogajolo Bianco. Un bel modo per inaugurare la tavola imbandita, che per l’occasione – dato l’evento festivo – può essere impreziosita anche dal nostro Spumante Brut: morbido, consistente ed elegante. Profumi di lievito che si accompagnano alla frutta matura di stagione, ai profumi che la Pasqua porta con sé.

Primo piatto: succulento e appagante, denso di sapori come solo la lasagna sa essere. Sia essa emiliana o napoletana – con le relative differenze nell’utilizzo dell’uovo o della semola di grano duro nella pasta – serve un vino d’abbinamento strutturato e corposo, capace di controbilanciare la ricchezza che si espande sotto il nostro palato. Un Nobile di Montepulciano Riserva è una delle scelte con cui andrete sul sicuro: denso di sentori primari, secondari e terziari, dalla croccantezza del frutto rosso ai profumi tostati figli dell’affinamento in legno, questo (letteralmente) nobile vino saprà offrirvi un’esperienza di gusto indimenticabile.

Per il secondo, altro piatto tipicissimo: agnello al forno con patate. Anche qui abbiamo bisogno di un vino che sgrassi, che asciughi la succulenza. Possiamo quindi proporvi un nostro vero fiore all’occhiello: Brunello di Montalcino Riserva 2015, vino di cui andiamo particolarmente fieri. Elegante e ben bilanciato fin dalla più giovane età, è un calice che presenta tutta la forza, l’equilibrio, la struttura del Sangiovese Grosso. Magnifica espressione del terroir di Montalcino, da considerare anche come perfetta idea regalo per la Pasqua, in un’annata a cinque stelle.

Siamo arrivati al dolce. La nostra scelta ricade sulla classica colomba pasquale e sul nostro Farnito Vinsanto del Chianti 1999: espressione elegante, calda e persistente di questa storica denominazione toscana. Il sorso è dolce ma mai stucchevole; lo spettro di riconoscimenti olfattivi è amplissimo, partendo dall’albicocca e dalla pesca fino alla frutta secca e al mallo di noce. Una finezza gusto-olfattiva unica, per un fine pasto da imprimere nella memoria.

Scopri la promo di Pasqua Carpineto: carpinetoshop.com