Appodiato di Montepulciano Molin Vecchio – I.G.T. Toscana 1999

Scegli un’altra annata

Esposizione

Sud, versante lievemente pendente.

Anno d’impianto

1995.

Sesto d’ impianto e densità

Metri 2,80 x 0,80 pari a 4464 piante per ettaro.

Sistema di allevamento

Cordone speronato bilaterale.

Uve utilizzate

Sono stati utilizzati: il Sangiovese clone A548 su portinnesto 420 A per il 80%, Cabernet Sauvignon clone CL15 su portinnesto 420 A per il 10% e il Syrah clone 470 su portinnesto 420 A per il 10%, anche se nel vigneto si trovano altre varietà, come il Canaiolo, il Colorino e il Merlot.

Caratteristiche del terreno

Terreno del periodo Pliocenico (sei milioni di anni fa) formato da argille limose intercalate da sabbie. L’idromorfia è profonda nella parte pianeggiante e assente nella parte pendente.

Andamento stagionale 1999

L’inverno secondo i canoni, primavera piovosa e relativamente fredda all’inizio, caratterizzata poi dal bel tempo. Infiorescenze abbondanti allegate nel migliore dei modi. Invaiatura iniziata verso la prima metà del mese di luglio. Estate splendida, soleggiata e calda, temperature medio atte con punte di 36-40 gradi centigradi.

Caratteristiche analitiche del mosto

Zuccheri 24.0%, acidità totale 7,00, per mille, ph 3,18.

Vendemmia

Tra il 28 ed il 29 settembre.

Profumo

Vinoso con sentori marcati di more, liquirizia e sfumature di vaniglia.

Sapore

In bocca si esprime con tutta la forza e la consistenza del suo estratto manifestando in più, eleganti profumi eterei e balsamici segno di una giusta amalgama delle sostanze in esso contenute.

Dati analitici all’atto dell’imbottigliamento

Alcool 13,40%, acidità totale 5,8 per mille, colore 13,67, zuccheri 1,1 pe mille, polifenoli 3.020 mg/l, estratto 31,60 g/l.

Temperatura di servizio

18-20°C.

Abbinamenti gastronomici

Grandi arrosti.

Wild Boar in Sweet & Sour Sauce with Dark Chocolate