Appodiato di Montepulciano Vigneto di Poggio Sant’Enrico – Vino Nobile di Montepulciano D.O.C.G. 2009

Scegli un’altra annata

Esposizione

Versante meridionale, in lieve pendenza.

Anno d’impianto

Poggio Sant’Enrico Piccolo 1978, Poggio Sant’Enrico Grande 1995.

Sesto d’ impianto

Metri 2,80 x 0,80 pari a 4464 piante per ettaro.

Sistema di allevamento

Cordone speronato bilaterale.

Uve utilizzate

Sangiovese in purezza.

Caratteristiche del terreno

Sedimenti di argille limose intercalate da sabbie, idromorfia profonda.

Andamento stagionale 2009

Il buon andamento stagionale ha permesso di ottenere uve di grande qualità che caratterizzano una grande l’annata. Gli ottimi livelli di maturazione in termini di estraibilità del colore e gli alti contenuti zuccherini hanno generato un vino di grande struttura, ideale per il lungo invecchiamento.

Vinificazione

Nelle nostre cantine di Montepulciano in vasche di piccola capacità, in presenza di lieviti autoctoni. Abbiamo sottoposto la massa a frequenti rimescolamenti ed arieggiamenti mantenendola a temperature di 25-30°C. La macerazione è durata 12 giorni.

Maturazione

Posto in barili di legno nuovo di piccola capacità ( lt.225) di rovere francese ed americano vi è restato fino a fine marzo 2009.

Imbottigliamento

il 20 maggio 2011, avvenuto senza trattamenti di alcun genere né filtrazioni.

Bottiglie prodotte

4.000.

Affinamento in bottiglia

In locale interrato, a temperatura naturale e costante, per oltre 45 mesi.

Colore

Intensissimo di forte concentrazione antocianica.

Profumo

Potente, vinoso, concentrato nella sua dotazione polifenolica, sentori marcati di mora, note di mirtillo e sfumature di vaniglia e noce.

Sapore

Si conferma in bocca la complessità delle sensazioni nasali, amplificate in forza e consistenza.

Dati analitici all’atto dell’imbottigliamento

Alcool 14.31 %, acidità totale 5,25 per mille, colore 17.11, zuccheri 1.71 per mille, polifenoli 3785 mg/l, estratto 32,2 g/l.

Temperatura di servizio

20°C.

Abbinamenti gastronomici

Grandi arrosti, carni alla brace, in particolare la bistecca fiorentina.

La storia del CRU Sant'Enrico