Inusuali abbinamenti gastronomici con il Farnito Cabernet Sauvignon di Carpineto

Se c’è un vino estremamente raffinato ed elegante, che non passa mai di moda, nemmeno d’estate, quello è certamente il Farnito Cabernet Sauvignon.

É un vitigno internazionale a bacca nera originario delle zone del Médoc e del Graves-Saint-Amant, ed è senza dubbio la varietà più versatile al mondo per la produzione di vini di grande qualità e longevità. Diffuso ormai ovunque, in quasi tutti le aree vitivinicole italiane, il Farnito Cabernet Sauvignon, da solo in purezza o in blend con altri vitigni, sa esprimersi davvero in modo impareggiabile, tanto da dare vita a grandissimi vini.

In Italia la patria elettiva del Cabernet Sauvignon è la Toscana, difatti una delle massime espressioni di questo vitigno in purezza ce la regala proprio un’Azienda di questa regione, ovvero Carpineto.

Farnito Cabernet Sauvignon Carpineto

Prodotto con uve 100% Cabernet Sauvignon provenienti da vigneti delle tenute di Carpineto di Gaville (Firenze) e Chianciano/Montepulciano (Siena). La fermentazione avviene in recipienti separati secondo la provenienza delle uve, con tempi di macerazione delle bucce di 10 -15 giorni a temperature controllate. Poi il vino è unito in un solo corpo e posto in piccole biotti di rovere dove rimane ad affinare per lungo tempo.

Alla vista si presenta di un intenso rosso rubino con leggere sfumature aranciate. Il ventaglio olfattivo è caratterizzato da note di frutta a bacca rossa, marasca, mirtillo, amarena, note di sottobosco e viola, e sentori speziati, vaniglia e liquirizia. Il sapore è notevole, di corpo, pieno, ricco ed elegante, con tannini perfettamente integrati ed una buona persistenza.

Gli abbinamenti gastronomici che si possono prevedere con questo vino sono i grandi classici: arrosti, selvaggina, formaggi stagionati… Ma il Farnito Cabernet Sauvignon oltre ad essere duttile nella produzione di vini pregiati, è certamente versatile anche negli abbinamenti, tanto che è possibile abbinarlo a svariati piatti anche inusuali. Basta evitare pietanze piccanti, pesce, salmone e frutti di mare, e piatti dolci. Ad eccezione per la cioccolata.

Abbinamenti gastronomici

Un piatto particolare che ben si abbina a questo vino è sicuramente il risotto alla milanese, accompagnato rigorosamente, come vuole la tradizione, da un ossobuco di manzo con il suo sughetto.

Molto bene anche se accostato alla cucina cinese. Dà tante soddisfazioni con un’anatra alla pechinese, o il maialino in agrodolce.

Il Pulled Pork, piatto affumicato e condito con salse agrodolci, si sposa benissimo con le note speziate del Cabernet Sauvignon. Provare per credere!

Meravigliosamente riuscito anche l’abbinamento tra questo vino e i peperoni ripieni di riso e carne.

Se vogliamo rimanere più sul semplice, ma mai banale, il Farnito Cabernet Sauvignon di Carpineto dà il meglio di se anche con una bella tagliatella ai funghi porcini, un risotto al tartufo, le lasagne alla bolognese e perché no? Un hamburger americano.

Non vi è venuta già fame e voglia di stapparlo?